Femminile
Parole e versi che ci hanno ispirato nel mondo del femminile



Parole di Pancia, Parole dal Sacro Utero
Progetto di Emanuela Pacifici*

Sono Piena di Luna 
con Lei il mio ventre ogni mese si fa vaso vuoto
divengo Strega che mescola il suo calderone
con Lei rinasco dal mio stesso sangue
con Lei so essere falce e pienezza
Sono Donna di Luna
specchio di tutte le bellezze che contengo
come Lei Nera o Luminosa
Eccoti madre che sorgi dalle mie viscere
Eccoti madre che riempi il mio tempio
Piena di Luna 
t'affido le mie maree 
scopri i tesori sepolti nei miei abissi.

E’ nato così questo progetto, come la Luna, la Luna dentro ognuna di noi, la Luna che ci unisce e guida.

Siamo Piene di Luna mie Magiche Donne, piene di magia, colme di quell’essenza misteriosa che ha sempre fatto tanta paura al mondo, così tanta che hanno provato a cancellarla; ma la magia non si cancella, la si può ignorare, tentare di dimenticare ma prima poi quella forza misteriosa e potente urla di nuovo dentro il ventre e ti ricorda che c’è, c’è da sempre e ci sarà sempre.

E’ nato così questo progetto come un canto antico che è sorto dal nostro stesso corpo.

Il Santo Graal, il Vaso di Pandora o Porta Alchemica non importa quale nome vogliamo darle, la nostra Pancia straripa di parole che hanno diritto alla nostra voce.

In quello spazio magico abbiamo accolto l’intero mondo: figli, mariti, amanti, abbiamo creato universi di biancheria pulita, di ninna nanne che è quasi l’alba, di crostate e biscotti, abbiamo dato lavoro alle nostre mani e trovato spazi che ci portassero fuori, lontano… dove immaginavamo di poter sbocciare libere.

Mie Magiche Donne è tempo di tornare a Casa, fra le pareti calde e umide del nostro stesso corpo, è tempo di seguire il canto antico, il sentiero che dalla Terra nostra Madre ci conduce li dove la Donna Crea, partorisce se stessa ogni mese, si trasforma e si unisce all’Universo intero.

C’è una comoda culla dentro di noi, una stanza segreta dove le Grandi Madri di ogni tempo aspettano il nostro ritorno, aspettano di sussurrarci i Sacri Misteri del regno femminile, è in quel luogo di silenzio e amore che risiede il nostro trono, indossiamo la corona, la più splendente che potete immaginare e torniamo a Regnare, Regine e finalmente Madri anche di noi stesse.


Ed eccovi qui i testi delle donne (e degli uomini) che hanno aderito al progetto "Parole di Pancia: Parole dal Sacro Utero"*


   

Il mio Utero è un Mistero ed è sacro. E' una mandorla scarlatta, una formula alchemica, sede della memoria antica e nuova. Esso è una grotta sottomarina, nella quale due brillii di luce hanno dimorato, per poi nascere e accompagnarsi a me. Ed io a loro.

Raffaella Zennaro

 
immagine Gloria Lizano Lópe

   

il mio utero è un calice sacro, una grotta cristallina, immacolata, dove la Dea giace da sempre ma non si risveglia ancora e presto si risveglierà e troverà me ad accoglierla.

Marisa Lerner

 
immagine Melanie Weidner

   

Il mio utero non c'è più da quasi tre anni... non mi manca, anzi... ogni mese mi ricordava la perdita di mio figlio, e quando lo hanno tolto, ho respirato... niente sangue, niente ricordi... è stato la culla dei miei due figli, e la tomba del terzo,... e la solitudine completa in un dolore silenzioso..

Melù Consoli Belfiore

 
 
 

   

Io conosco il mondo attraverso il mio utero.

Laura Ferri

 
immagine PastaFrolla

 


immagine chris_maher

 

All'età di 46 anni soffrivo di una forte anemia, che era, se non causata, però aggravata anche dalle forti e lunghe perdite mestruali che avevo. Il mio utero piangeva e piangeva.....Fortunatamente trovai un ginecologo che mi operò usando un metodo nuovo e molto poco invasivo per la donna. Mi è stato tolto solo il corpo dell’utero, lasciando il collo , che venne legato alle ovaie, il tutto senza tagli esterni. Piano piano mi sono ripresa e devo dire che quell'operazione segnò l'inizio di un cambiamento molto importante e vitale per me. Da allora non ho più fatto nessuna visita, ma ho la sensazione di avere un utero intero, forte e accogliente, come se fosse ricresciuto. Lo sento come un calice che contiene così tanto amore, che non posso fare altro che donarlo, altrimenti traboccherebbe.

Rosella Riccardi

 
 

 


 

 

E' casa... io sono casa.

Irma Costa

 
immagine Gloria Lizano López

   

Accomodante, accondiscendente, viscerale, pieno, morbido, eccitato, lubrificato, godurioso, prottettivo, magico, che da la vita! Questo e' il mio utero e questa sono.

Barbara Moresco

 
 

   

Una grotta al di là del tempo. Il mio utero è antico, vecchio di molte vite. Non è un luogo comodo e neanche accogliente. Ma qui si è ritirata l'Orsa, per riposarsi, per ritrovare le sua via, per vegliare la Terra, con occhi sapienti e spirito indomito.

Viv Francesca Casavecchia

 
 

   

Il mio utero è saggio... sa sempre cambiare pelle... il mio utero conserva un bozzolo, fossile, di crisalide... la farfalla spiccò il suo volo... e io rinacqui... e ciclicamente mi rigenero... ringraziando il Ciclo Vita/Morte/Vita... celebrando la Danza della Grande Madre... piena di Gioia e Sacralità.

Silvia Scarnera

 
 

 



 

Il mio utero... è una grotta oscura e calda dentro di me dove la mia anima selvaggia trova riposo e quiete...

Nadia Sinicco (Le Tre Lune)

 
 

   

Il mio utero è un pozzo asciutto... dimenticato, abbandonato... ma c'è!.

Lucia Calandra

 
 

   

Jesce sole, jesce luna, stong cca'
pe' t'arricurdà che comme 'a tarantola
cagna 'a pelle tu ogni vvota muore
pe' turnà a nascere!.............
Esci Sole,Esci Luna sono qua per ricordarti che come una tarantola cambi pelle e tu ogni volta muori per tornare a nascere.........
In dialetto napoletano,la mia pancia parla cosi.

Fabiana Cobianchi

 
immagine Monica Sjoo

   

Il mio utero danza, si muove, afferma il suo nome e lo urla. Accoglie e trasforma e cosi produce nuovi colori ...e dipinge.

Antonella Ventura

 
 

    Il mio utero è il riflesso della mia vita ...ferito tagliato ma comunque forte da poter generare frutti...o stelle. E' il mio antro la mia conca di roccia zampillante di acqua cristallina......con un nucleo simile ad una perla........e vi nasce l'alba del mondo.

Francesca Lega

 
 

    Il mio utero, terra di semenza divina, luogo sacro dove accogliere e coltivare semi sognanti e vite nuove. Antico equilibrio, danza di lune e di acque, in un fluire di venti e sangue a donare saggezza e profondità. Grotta segreta dove amare, grotta protetta dove riposare, serra divina dove coltivare, luogo amorevole dove cercare.

Beatrice Trentanove

 
immagine Beatrice Trentanove

   

Il mio utero è forte, caldo, accogliente, saggio.

Alexia Abbate

 
 

    il mio utero è ciò che simbolicamnete rappresenta il passaggio dal mondo della materia al mondo dello spirito.C'è una prima nascita a questo mondo che è la nascita fisica. ma in tutti ci dovrebbe essere una seconda nascita al mondo dello spirito, al mondo della propria anima e delle altre anime.
Consapevole di ciò la donna è un essere sacro.
Dal suo utero fluiscono energie che arrivano dal mondo dello spirtito a quello della materia. una donna sana, pura ha la capacità di rigenerare attraverso il prorpio utero.
In esso si muovono le forze vitali del mondo dello spirito. concedersi, donarsi, lasciarsi amare e amare dovrebbeessere una cerimonia sacra ogni volta.
Ecco perchè fare l'amore è così bello e rigenerante, perchè ci si mette in contatto con il mondo dello spirito.

Veronica Loperfido

 
immagine Roslyne Sophia Breillat

    Il mio utero.... è l'emblema della mia voglia di vita, della mia combattività, è una meravigliosa macchina che si ribella a qualsiasi blocco, mi parla e mi ricorda che sono viva, che nulla è perduto....

Silvia Rubino Zizzo

 
 

    Utero mio oggi, al tempo dell'ovulazione:

Utero mio ora aperto e vasto si offre al posarsi degli infiniti semi delle vite che vi si affidano.
Utero mio confine di coppa non hai confini se non per chiuderti a vaso nel tempo della cottura del pane.
Utero mare sempre in movimento: se mi ascolto ne riconosco lo sciabordio.
Ha scorza rugosa di conchiglia ostrica, ed è madre di perle. A guardar bene al suo interno ne riluce, appunto, la madre-perla.
Utero che accoglie le acque del mondo e lascia che si mescolino... poi ne trabocca... e le acque scorrono... e riemergono ciascuna con il suo colore...

Anna Pirera

 
immagine Deborah Koff-Chapin

    Utero mio oggi, al tempo del Sangue:

Come ti vorrei libero, aperto!
Quanto potere le tue goccie, scure, dense, accese!
Radici immense scendono nella terra, possenti rami si aprono al mondo, irradia esultanza la sua Vita.
Non conosce ostacolo che non sia trampolino, l'Utero del Sangue.
Utero pulsante, affamato di vita.
Utero generatore di sogni che vengono dai sotterranei dell'umanità.
Utero che chiede riposo, lunghi sonni, terra tiepida su cui sdraiarsi.


Anna Pirera

 
 

    Il mio utero è una sorgente nascosta di acqua calda che origina dalle profondità della terra. E' un'acqua sacra, che nutre, lenisce, rigenera, guarisce. E' una fonte battesimale che conduce al sacro.

Helga Moioli Tarenghi

 
immagine by Elizabeth Silk

    Ormai riposa il mio sonni di gloria
fu culla di vita e fu alambicco
e, come vaso di femminile incanto,
portò le sofferenze del mio cuore...
è qui con me ed effonde ancora amore!

Rosamaria Francucci

 
immagine Line Rønning utero

    E' muta la mia arpa
fasciata in candidi lini.
Le sue corde non vibrano più
non ci sono mani gentili ad accarezzarla
ne orecchio attento ad ascoltare il suo suono...
non ci sono note sullo spartito.

Lucia Calandra

 
 

   

Da quando amo il mio sangue
amo l'autunno che è cambiamento e che è vita

Da quando amo il mio sangue
amo il mio silenzio che è meditazione e che è vita

Da quando amo il mio sangue
amo il mio corpo che è vita

Da quando amo il mio sangue
amo il mio ventre, senza bambini, ma pieno di vita

Da quando amo il mio sangue
amo l'inverno che è pausa e che è vita

Da quando amo il mio sangue amo di più me stessa... che sono vita

Claudia Galieti

 
 





Parole di Pancia continua con altre meravigliose immagini e parole alla prossima pagina...


Il progetto è sempre aperto: se desideri partecipare puoi inviare le tue parole a: anna@ilcerchiodellaluna.it, le pubblicheremo quanto prima in queste pagine.


_____________________________________________
*Il Progetto "Parole di Pancia: Parole dal Sacro Utero"
è stato proposto da Emanuela Pacifici sulla pagina FaceBook "nel nome della Madre" il 4 novembre 2012.
Vi hanno aderito 65 fra donne e uomini.
E' stato pubblicato sul sito del Il Cerchio della Luna nel novembre 2012, con il permesso delle/dei partecipanti al progetto.
Web Design a cura di Anna Pirera. Ricerca immagini a cura di di Emanuela Pacifici
Per la pubblicazione, è necessario chiedere permesso.








 

Il Cerchio della Luna è anche su Facebook: vieni a trovarci!





Vuoi essere periodicamente informato delle novità sul sito e delle nostre iniziative?
Iscriviti alla mailing list, e riceverai mensilmente il nostro calendario lunare in omaggio.


Clikkando sulla luna, puoi tornare alla   


Questa è una pagina protetta dalle copiature.
Abbiamo deciso di tutelare così le nostre pagine, originali e non, dall'uso scorretto su altri siti.
Il Cerchio della Luna non è contrario a cedere i suoi testi originali, purché non vengano smembrati e ne vengano citati gli autori, le fonti e la bibliografia… così come riportati in queste pagine.
Dunque, se vi interessa un nostro testo o una nostra ricerca originale, non esitate a scriverci chiedendoci un’autorizzazione e comunicandoci per quale uso vi serve, dove lo vorreste pubblicare e formulando l’impegno ad una corretta citazione.
L’indirizzo è: info@ilcerchiodellaluna.it